IQOS sigaretta elettronica: il dispositivo che ha rivoluzionato il mondo del fumo

Era il 2014 quando Philp Morris lanciò per la prima volta l’IQOS la sigaretta elettronica destinata a cambiare le sorti del tabagismo.

Anche se in effetti chiamarla sigaretta elettronica non è propriamente corretto: l’IQOS è infatti un riscaldatore di tabacco, ossia le sue cartucce, o meglio HEETS, contengono effettivamente delle foglie della pianta trinciate, a differenza dei dispositivi che utilizzano liquidi naturali o artificiali per simulare, con la loro vaporizzazione, la nuvola di fumo tipica delle sigarette tradizionali.

Vediamo allora perché IQOS ha saputo conquistare rapidamente i mercati del fumo alternativo, imponendosi fortemente sulla concorrenza.

La storia di IQOS

IQOS sigaretta

I primi tentativi di realizzare dei riscaldatori di tabacco risalgono agli anni Ottanta, quando iniziò a farsi strada l’idea di sostituire alla combustione del tabacco il suo riscaldamento in modo da frenare lo sprigionarsi di sostanze chimiche legate al fumo tradizionale.

Dal 2008 Philip Morris ha schierato in capo oltre 400 tra esperti e ingegneri alla ricerca di un dispositivo in grado di soddisfare appieno gli utenti e a rispondere allo stesso tempo alla nuova mission del colosso del tabacco: liberare il mondo dalla classica bionda.

Un paradosso? No! Philipp Morris, attenta ai cambiamenti e alle problematiche di salute pubblica, ha deciso di investire fortemente nel fumo alternativo, dando vita e forma ad IQOS sigaretta elettronica, o meglio riscaldatore di tabacco, che avrebbe rapidamente conquistato il pubblico dei fumatori, allontanandoli dalla dannosa combustione.

A oggi oltre 10 milioni di persone in 51 paesi nel mondo scelgono IQOS, I Quit Ordinary Smoking, per non rinunciare al piacere della sigaretta ma riducendo nettamente i pericoli a essa associata.

La tecnologia del riscaldatore di tabacco

A differenza delle sigarette elettroniche che non contengono tabacco ma miscele di ingredienti e aromi, i riscaldatori di tabacco come IQOS nascono sostanzialmente per le esigenze degli exfumatori che non vogliono rinunciare all’assunzione di nicotina.

Per questo motivo è bene ricordare che si tratta di dispositivi non privi di rischi, ma che comunque limitano al 95% la produzione di sostanze nocive per chi ne fa uso e per le atre persone.

Il principio su cui si basa IQOS è una lamella o di un ago, a seconda dei modelli, inseriti all’interno dello stick, che si riscalda tramite l’attivazione della batteria e in questo modo inizia a trasmettere il calore al tabacco opportunamente trinciato e preparato, secondo la tecnologia heat-not-burn, sprigionando tutto l’aroma di cui è intriso e facilitando l’assorbimento della nicotina.

Leggi anche: Come funzionano i riscaldatori di tabacco? Tutto quello che c’è da sapere

Tanti prodotti, un solo obiettivo: smettere di fumare

Oggi IQOS vanta una grande varietà di dispositivi per venire incontro alle esigenze del sempre più consapevole mondo di tabagisti che vogliono smettere di fumare.

I dispositivi più in voga sono IQOS 3 Duo, IQOS lil SOLID 2.0, IQOS Iluma e VEEV, creati per accontentare i desideri di tutti, senza rinunciare al design, vero e proprio marchio di fabbrica di IQOS.

I numeri del successo parlano chiaro: secondo i recenti studi commissionati dalla Philip Morris stessa, il 70/80% degli ex-fumatori che provano IQOS non tornano indietro.

Il piacere di un momento di relax

IQOS sigaretta_2

Ciò che rende IQOS unica nel suo genere è l’attenzione ai dettagli, la ricerca continua per migliorare il prodotto e la varietà delle soluzioni proposte.

I dispositivi sono infatti migliorati a ogni nuovo lancio per rendere il momento dell’uso una vera e propria pausa di relax.

Facili da utilizzare, sempre più comodi da pulire, i riscaldatori IQOS non creano cenere né lasciano addosso il fastidioso retrogusto del fumo, sebbene i detrattori segnalino che il vapore della sigaretta sia molto accentuato e penetrante.

E tenere sotto controllo il proprio dispositivo diventa facile ed efficiente grazie alla app in continuo aggiornamento che fornisce indicazioni e monitora le prestazioni a ogni uso.

I vantaggi di IQOS

Passare dalla sigaretta tradizionale a un dispositivo IQOS apporta pertanto numerosi vantaggi nella vita delle persone che ne fanno uno.

Primo fra tutti è quello della riduzione del rischio connesso al fumo, grazie a una tecnologia sempre in evoluzione che mira a debellare per sempre la dipendenza dalla combustione del tabacco.

In secondo luogo i dispositivi IQOS sono oggetti belli da vedere e da sfoggiare in qualsiasi occasione, personalizzabili in ogni dettaglio.

Un terzo vantaggio sta nella praticità d’uso: a differenza delle sigarette elettroniche, ad esempio, non bisogna portarsi dietro boccette, resistenze e materiale di pulizia, ma solo il case ed eventualmente il caricabatterie, oltre naturalmente agli stick che s’intende consumare.

Ma non finisce qui: niente cenere, meno odore, nessuna macchia sulle dita… IQOS è una “sigaretta” pulita, che dà meno fastidio anche alle persone che non fumano.

Leggi anche: IQOS e sigaretta elettronica: differenze, vantaggi e svantaggi dei due dispositivi

Correlati

Ultime notizie

IQOS Iluma: gusti disponibili per i Terea Smartcore Stick

L’attesa è finita! I dispositivi IQOS Iluma sono disponibili in Italia: ecco tutti i gusti disponibili per i Terea Smartcore Stick.

Fiere dello Svapo 2023: 3 eventi da non perdere in Italia

Tra esposizioni internazionali ed eventi dedicati alla ricerca e sviluppo, ecco 3 Fiere dello Svapo nostrane da non perdere nel 2023.

Nuova Zelanda: niente sigarette a chi è nato dopo il 2008, sì allo svapo

Niente tabacco in Nuova zelanda per i nati dopo il 2008. Sanzioni severissime per i trasgressori, sigarette elettroniche escluse dalla manovra.

Aromi natalizi: 7 liquidi per sigaretta elettronica da svapare questo Natale

Per rendere unica l’atmosfera festiva, non c’è niente di meglio di una selezione di eliquid natalizi! Ecco i migliori da gustare in occasione del Natale 2022.

Svapo e tasse: l’UE propone di tassare le ecigarette alla stessa maniera delle classiche bionde

Svapo e tasse: analizziamo la recente proposta di modifica della normativa sulla tassazione del tabacco. Ecigarettes e riscaldatori ne verrebbero pesantemente colpiti.

Aumento sigarette 2023: crescono le accise sui prodotti del tabacco

Aumenta di 20 centesimi il costo di ogni singolo pacchetto di sigarette, mentre le tassazioni sulle sigarette elettroniche rimangono invariate.