Come fare i liquidi per sigaretta elettronica in casa

Tabaccosi, mentolati, cremosi, fruttati, con nicotina o senza… nonostante le centinaia di aromi per sigaretta elettronica disponibili in commercio, non ne abbiamo comunque abbastanza! Anziché spendere anni di tentativi nella caccia dell’ejuice perfetto, una soluzione sempre più praticata dagli svapatori di tutto il mondo è fare i liquidi per sigaretta elettronica in casa.

100% custom, 100% soddisfazione: realizzare i propri eliquid è un’attività così creativa e appagante che alcuni appassionati hanno messo in vendita gli ejuice così creati diventando influencer popolari nel mondo dello svapo.

Ma quali procedure bisogna seguire per creare da soli i propri liquidi per sigaretta elettronica? In questo articolo ti spiegheremo passo dopo passo come fare per ottenere la tua miscela personalizzata.

Cosa c’è nel liquido per sigaretta elettronica?

In un articolo precedente abbiamo esaminato nel dettaglio la composizione dei liquidi per sigaretta elettronica. Si tratta di una miscela composta dal liquido base – costituito prevalentemente da glicerolo vegetale e glicole propilene con l’aggiunta, in alcuni casi, di acqua distillata – al quale è possibile addizionare nicotina liquida e aromi concentrati.

Dovrai quindi realizzare una base neutra alla quale aggiungere a piacimento il tuo aroma preferito e, se lo desideri, il quantitativo di nicotina di cui hai bisogno per appagare l’hit in gola.

Esistono alternative ai liquidi pronti?

Non è detto che tu debba miscelare il tuo ejuice partendo da zero. Se quello che cerchi è una svapata nella quale regolare su misura l’intensità dell’aroma o la quantità di nicotina, esistono già delle alternative ai liquidi pronti che ti permettono di farlo, come ad esempio i liquidi scomposti.

Se invece ti senti pronto per metterti alla prova con misurini e pipette, continua a leggere e cominciamo!

Cosa ti occorre per fare i liquidi per sigaretta elettronica in casa

fare i liquidi per sigaretta elettronica occorrente

Cominciamo dall’equipaggiamento. Per poter fare i liquidi per sigaretta elettronica in casa ti occorreranno, non solo gli ingredienti necessari per comporre il tuo ejuice, ma anche l’attrezzatura per misurarli, miscelarli e conservarli.

A livello di hardware avrai bisogno di:

  • Una siringa di grandezza media.
  • Una boccetta chubby graduata per la miscelazione.
  • Boccette e flaconi in cui conservare le rimanenze dei componenti creati.

Sugli ecommerce dedicati più popolari, è possibile acquistare dei kit base contenenti siringhe e flaconi in varie misure.

Per quanto riguarda gli ingredienti, dovrai procurarti:

  • Glicerolo vegetale e glicole propilene. In alternativa puoi acquistare una base neutra dal rapporto VG/PG che preferisci.
  • Aroma scomposto. Puoi miscelarne anche più di uno per ottenere combinazioni uniche.
  • Nicotina, se lo desideri.

Ti suggeriamo di attrezzare il piano di lavoro coprendolo con della carta assorbente per non sporcare, e ti raccomandiamo di utilizzare dei guanti in lattice se prepari un liquido con nicotina: l’alcaloide, infatti, può essere facilmente assorbito dalla pelle.

Come fare i liquidi per sigaretta elettronica: la miscelazione

Per poter preparare i tuoi liquidi devi tener conto prima di tutto delle percentuali di diluizione dei singoli ingredienti, in particolare se decidi di miscelare più aromi e se aggiungi la nicotina liquida al tuo ejuice.

All’inizio potrebbe tornarti utile prendere come riferimento una quantità di 100ml di prodotto per ogni fase di lavorazione, che è quello che faremo in questo articolo.

Puoi conservare le rimanenze in boccette e flaconi appositamente realizzati, in modo da riutilizzarli in un secondo momento.

Come fare i liquidi per sigaretta elettronica in casa: miscelare il liquido base

Comincia con la preparazione del liquido base. Dovrai miscelare glicerina vegetale e glicole propilene nelle quantità che preferisci. Se opti per un rapporto VG/PG di 50/50, 100ml di base neutra conterranno 50ml di glicerolo e 50ml di glicole. Altri rapporti VG/PG molto comuni sono 70/30 e 80/20. Più il quantitativo di glicerina è alto, più la svapata sarà densa e fumosa, adatta in particolare al tiro di polmone.

Leggi anche: Differenza tra svapo di guancia e svapo di polmone

Liquidi per sigaretta elettronica fatti in casa: come aggiungere la nicotina

liquidi per sigaretta elettronica fatti in casa

L’aggiunta di nicotina è generalmente effettuata in contemporanea con la realizzazione della base neutra. Si tratta di un’operazione facoltativa ma, se scegli di inserirla nel tuo ejuice, è questa la fase in cui ti raccomandiamo di fare più attenzione. Se esageri con la concentrazione di nicotina, la svapata potrebbe causarti tosse e fastidi. Al contrario, se il contenuto dell’alcaloide è troppo basso, potresti ritrovarti a svapare compulsivamente senza ottenere soddisfazione.

Tienilo presente sin dalla fase di acquisto degli ingredienti: la nicotina liquida è venduta generalmente in boccette da 10ml in diverse concentrazioni. Scegli quella più adatta a te – ad esempio 20mg per 10ml – e poi procedi alla miscelazione. Ricorda di indossare dei guanti in lattice per questa operazione!

Poiché la nicotina liquida è generalmente conservata in glicole propilene, dovrai considerarla come parte del quantitativo di glicole nel tuo liquido base. Questo vuol dire che, se realizzi un liquido con rapporto VG/PG di 70/30, utilizzerai 70ml di glicerolo, 20 di glicole propilene e 10 di nicotina.

Leggi anche: La sigaretta elettronica mi fa tossire: cause e rimedi

Liquidi per sigaretta elettronica fai-da-te: l’aggiunta dell’aroma

Passiamo ora alla miscelazione dell’aroma, ultima fase del processo di creazione del tuo ejuice custom-made.

In generale, questo componente costituisce il 10% del liquido. Ciò vuol dire che, se realizzi 100ml di ejuice, il 90% di questo sarà composto dal liquido base e il restante 10% dall’aroma o gli aromi che preferisci. Si tratta, in verità, di una percentuale di riferimento della quale terrai conto soprattutto all’inizio: attraverso diverse sperimentazioni sarai tu stesso, con un po’ di pratica, a creare la tua combinazione perfetta.

Largo alla sperimentazione, quindi! Divertiti a creare la tua combinazione su misura in base alle tue preferenze: tipo di tiro, apprezzamento dell’aroma, ricerca dell’hit sono tutte variabili di cui, col tempo, imparerai a tener conto. L’unico limite è la tua creatività.

Leggi anche: Liquidi per sigaretta elettronica, tutto quello che devi sapere

Correlati

Ultime notizie

IQOS Iluma: gusti disponibili per i Terea Smartcore Stick

L’attesa è finita! I dispositivi IQOS Iluma sono disponibili in Italia: ecco tutti i gusti disponibili per i Terea Smartcore Stick.

Fiere dello Svapo 2023: 3 eventi da non perdere in Italia

Tra esposizioni internazionali ed eventi dedicati alla ricerca e sviluppo, ecco 3 Fiere dello Svapo nostrane da non perdere nel 2023.

Nuova Zelanda: niente sigarette a chi è nato dopo il 2008, sì allo svapo

Niente tabacco in Nuova zelanda per i nati dopo il 2008. Sanzioni severissime per i trasgressori, sigarette elettroniche escluse dalla manovra.

Aromi natalizi: 7 liquidi per sigaretta elettronica da svapare questo Natale

Per rendere unica l’atmosfera festiva, non c’è niente di meglio di una selezione di eliquid natalizi! Ecco i migliori da gustare in occasione del Natale 2022.

Svapo e tasse: l’UE propone di tassare le ecigarette alla stessa maniera delle classiche bionde

Svapo e tasse: analizziamo la recente proposta di modifica della normativa sulla tassazione del tabacco. Ecigarettes e riscaldatori ne verrebbero pesantemente colpiti.

Aumento sigarette 2023: crescono le accise sui prodotti del tabacco

Aumenta di 20 centesimi il costo di ogni singolo pacchetto di sigarette, mentre le tassazioni sulle sigarette elettroniche rimangono invariate.