Perché svapare è meglio di fumare? 5 motivi per passare alla sigaretta elettronica

Non un semplice trend: la pratica dello svapo è sempre più popolare e ha portato alla creazione di community dedicate a quello che è un vero e proprio mondo fatto di aromi, dispositivi personalizzabili e persino uno sport unico nel suo genere. È in questa community globale che si sta diffondendo una consapevolezza sempre più condivisa: svapare è meglio di fumare. In questo articolo esamineremo perché.

Leggi anche: Sigaretta elettronica e sigaretta di tabacco: qual è la meno pericolosa?

Svapare è meglio di fumare perché inali meno sostanze nocive

svapare è meglio di fumare

O forse è il caso di dire molte meno sostanze nocive. La combustione del tabacco, necessaria per poter utilizzare le sigarette classiche, è in grado di generare migliaia di composti tossici per l’organismo umano, che vengono necessariamente inalati insieme alla nicotina. Tra quelli presenti in maggior quantità troviamo benzene, formaldeide, catrame, monossido di idrogeno, ossido di azoto e persino elementi metallici come cadmio e cromo.

Non solo questo cocktail di veleni viene spedito per via diretta ai polmoni – e da lì a organi e tessuti attraverso il sangue – ma può depositarsi su abiti e superfici, oltre che essere inalato anche da chi si trova nelle vicinanze del fumatore.

Con la sigaretta elettronica, tutto questo non succede. La tecnologia alla base delle ecigarettes prevede che non vi sia alcun tipo di combustione: quello che viene inalato è un aerosol aromatizzato ottenuto riscaldando un liquido apposito. La percentuale di sostanze pericolose assunte in questo modo cala di un drastico 90-95%, rendendo lo svapo una scelta molto più salutare del fumo.

Leggi anche: Fumo passivo sigaretta elettronica, quali sono i rischi per la salute?

Svapare è meglio di fumare perché puoi liberarti dalla dipendenza da nicotina

Sondaggio alla mano: la quasi totalità degli svapatori è composta da fumatori che cercano una soluzione meno dannosa per la salute, se non addirittura un metodo per smettere del tutto.

Di fatto, l’unico componente effettivamente problematico quando si svapa è la nicotina presente all’interno di molti liquidi. Si tratta pur sempre di una sostanza che può causare dipendenza e che può avere effetti sulla salute nel lungo termine. Eppure è proprio in questa percepita falla che si nasconde uno dei vantaggi più grandi dello svapo: la concentrazione di nicotina all’interno dei liquidi per sigaretta elettronica è modificabile.

Questo significa che la ecig permette di liberarsi dalla dipendenza da nicotina in maniera graduale e sopportabile. A differenza delle classiche sigarette, che rappresentano una sorta di prodotto finito da utilizzare così come viene realizzato o acquistato, quando si utilizza una ecigarette è possibile modificare la composizione del liquido da svapare. Basta cominciare a svapare liquidi con una concentrazione di nicotina più alta – in modo da appagare la necessità dell’hit in gola – e ridurla gradualmente fino a eliminarla del tutto. A quel punto si potrà scegliere di continuare a svapare per il puro piacere della gestualità o dell’esperienza aromatica, oppure di abbandonare del tutto ogni tipo di fumo.

Leggi anche: I 3 migliori trucchi per smettere di fumare: come dire addio alle sigarette una volta per tutte

Svapare è meglio di fumare perché ti aiuta a risparmiare

svapare meglio di fumare costi

Fumare è un vizio che bisogna potersi permettere. Per quanto questa affermazione possa sembrare materialistica e venale – soprattutto se comparata ai ben più importanti rischi per la salute – l’aspetto economico del fumo resta una variabile che difficilmente si può ignorare.

Un fumatore non incallito spende all’incirca 1200 Euro all’anno per l’acquisto di sigarette, cifra che può facilmente arrivare a superare i 2000 Euro nel caso dei cosiddetti chain-smokers. La stessa cifra che si spenderebbe per un viaggio, per un restyling del guardaroba, per l’acquisto di un motorino.

Quando si passa alla sigaretta elettronica, uno dei cambiamenti più evidenti è proprio quello che si verifica nel portafoglio: un flacone di liquido per sigaretta elettronica costa all’incirca quanto un pacchetto di sigarette, ma ha una durata decisamente superiore. Fatta eccezione per l’acquisto dei dispositivi ed eventuali manutenzioni straordinarie, la spesa media di uno svapatore è di circa 40-50 Euro al mese, una differenza notevole rispetto al fumo.

Svapare è meglio di fumare perché la qualità della vita migliora

Se pensiamo ai pericoli del fumo di sigaretta, la prima cosa che ci viene in mente è la possibilità di sviluppare patologie a livello polmonare o cardiocircolatorio. Per quanto questa preoccupazione sia assolutamente non trascurabile, a essa si affianca un intero corollario di problematiche meno spaventose ma molto più diffuse che interessano, in maniera più o meno marcata, quasi tutti i fumatori. Parliamo di deterioramento dello smalto dentale, insensibilità a odori e sapori, un generale senso di affaticamento durante l’attività fisica anche lieve, problemi nell’attività sessuale, tosse o dolori faringei persistenti.

Gran parte di questi fastidi si riduce notevolmente quando al fumo si sostituisce lo svapo, e in particolare quando si effettua la graduale riduzione del contenuto di nicotina di cui si parlava in precedenza.

Leggi anche: Nicotina e problemi sessuali: è vero che il fumo causa impotenza?

Svapare è meglio di fumare perché inquini molto meno

svapare meglio di fumare inquinamento

6 miliardi: le sigarette prodotte ogni anno nel mondo. 5-12 anni: il tempo necessario perché un filtro di sigaretta gettato nell’ambiente possa degradarsi. 0,2%: il contributo del fumo di sigaretta alle emissioni mondiali di CO2 – e, se ti sembra poco, sappi che l’intera Svizzera ne produce la stessa quantità. 4500 miliardi: i filtri che ogni anno finiscono in mare.

Non è finita: il fumo di una singola sigaretta aumenta la concentrazione di particolato fine nell’aria circostante per un valore dalle 16 alle 35 volte maggiore a quello degli scarichi di automobile. Tutto questo senza contare i danni conseguenti alla deforestazione per piantagioni di tabacco.

Potremmo andare avanti con ulteriori cifre e dati, ma il messaggio è decisamente chiaro: il fumo inquina.

La sigaretta elettronica, in tal senso, è una soluzione molto più ecosostenibile: non si creano mozziconi e le boccette vuote possono essere riciclate a patto di sciacquarle prima di disfarsene. I liquidi scaduti, invece, possono essere smaltiti insieme ai farmaci. Insomma, una soluzione decisamente più pulita, non solo per quanto riguarda la qualità dell’aria circostante allo svapatore, ma anche in un senso molto più ampio.

Leggi anche: 10 motivi per passare alla sigaretta elettronica o ai riscaldatori di tabacco

Correlati

Ultime notizie

IQOS Iluma: gusti disponibili per i Terea Smartcore Stick

L’attesa è finita! I dispositivi IQOS Iluma sono disponibili in Italia: ecco tutti i gusti disponibili per i Terea Smartcore Stick.

Fiere dello Svapo 2023: 3 eventi da non perdere in Italia

Tra esposizioni internazionali ed eventi dedicati alla ricerca e sviluppo, ecco 3 Fiere dello Svapo nostrane da non perdere nel 2023.

Nuova Zelanda: niente sigarette a chi è nato dopo il 2008, sì allo svapo

Niente tabacco in Nuova zelanda per i nati dopo il 2008. Sanzioni severissime per i trasgressori, sigarette elettroniche escluse dalla manovra.

Aromi natalizi: 7 liquidi per sigaretta elettronica da svapare questo Natale

Per rendere unica l’atmosfera festiva, non c’è niente di meglio di una selezione di eliquid natalizi! Ecco i migliori da gustare in occasione del Natale 2022.

Svapo e tasse: l’UE propone di tassare le ecigarette alla stessa maniera delle classiche bionde

Svapo e tasse: analizziamo la recente proposta di modifica della normativa sulla tassazione del tabacco. Ecigarettes e riscaldatori ne verrebbero pesantemente colpiti.

Aumento sigarette 2023: crescono le accise sui prodotti del tabacco

Aumenta di 20 centesimi il costo di ogni singolo pacchetto di sigarette, mentre le tassazioni sulle sigarette elettroniche rimangono invariate.