Nuova Zelanda: niente sigarette a chi è nato dopo il 2008, sì allo svapo

Sempre più paesi dichiarano guerra alle sigarette con misure più o meno restrittive, ma la recente decisione del governo neozelandese è certo la più severa vista finora. A partire dal gennaio 2023, infatti, in Nuova Zelanda il fumo sarà vietato a tutti i nati a partire dal 1° gennaio 2009. Il Parlamento ha promosso la proposta con ben 76 voti a favore e 43 contrari.

Le sanzioni per i trasgressori si prospettano severissime: ben 150mila dollari neozelandesi – circa 92mila Euro – per chi viene beccato a vendere tabacco a chi è nato dopo il 2008.

Non ci si accontenta, quindi, di vietare il fumo ai minorenni: la misura ha uno scopo ben preciso, che è quello di salvaguardare le nuove generazioni dal tabagismo in previsione di un futuro senza fumo.

Nuova Zelanda smoke-free entro il 2025

L’obiettivo della Nuova Zelanda è eliminare gradualmente il fumo di tabacco in un piano a lungo termine nel quale l’età minima per l’acquisto continuerà, poco per volta, a salire finché le sigarette non saranno del tutto messe al bando.

Tuttavia, lo scopo dichiarato della manovra fa riferimento a un futuro molto più prossimo: una nazione libera dal fumo entro il 2025. In particolare, il Governo si pone l’obiettivo di portare sotto il 5% la percentuale dei fumatori abituali, attualmente pari a circa l’8% degli adulti.

Il commento di Ayesha Verrall, Ministro della Salute neozelandese, sottolinea l’impegno del Governo nel preservare la salute dei cittadini e dell’economia:

Migliaia di persone vivranno vite più lunghe e più sane e il sistema sanitario guadagnerà 5 miliardi di dollari non avendo bisogno di curare le malattie causate dal fumo, come numerosi tipi di cancro, infarti e ictus”.

Leggi anche: Tassare le sigarette elettroniche nuoce gravemente alla salute individuale e pubblica

Non solo vendita e consumo: altri dettagli della manovra antitabacco

nuova zelanda divieto fumo 2009

La stretta del Governo nei confronti dei tabacchi va avanti da diverso tempo: negli ultimi anni la tassazione sulle sigarette è notevolmente aumentata e tutti i pacchetti sono contrassegnati da avvertenze grafiche. La nuova legge imporrà ulteriori restrizioni sul consumo e la vendita di prodotti di tabacco.

Al fine di eradicare il tabagismo tra la popolazione, accanto al divieto di fumo a tutti i nati dopo il 2008, sono state approvate altre manovre collaterali, come la drastica riduzione del numero di rivenditori di tabacco autorizzati, che precipiterà a 600 in tutto il Paese dai circa 6000 attuali, con la totale esclusione di negozi e supermercati dalla vendita. Prevista anche la riduzione della quantità consentita di nicotina nei prodotti di tabacco.

Leggi anche: Aumento sigarette 2023: crescono le accise sui prodotti del tabacco

Si potrà svapare in Nuova Zelanda?

Buone notizie per gli svapatori: il testo della legge si concentra sulle sigarette ma non fa menzione dei prodotti per il vaping che, tra l’altro, sono notevolmente più popolari rispetto alle classiche bionde tra i neozelandesi.

Il caso della Nuova Zelanda è certo interessante e merita di essere seguito negli sviluppi futuri, in particolare per un confronto le misure messe in atto dai nostri Governi in ambito di tabacchi e succedanei.

Leggi anche: Svapo e tasse: l’UE propone di tassare le ecigarette alla stessa maniera delle classiche bionde

Correlati

Ultime notizie

IQOS Iluma: gusti disponibili per i Terea Smartcore Stick

L’attesa è finita! I dispositivi IQOS Iluma sono disponibili in Italia: ecco tutti i gusti disponibili per i Terea Smartcore Stick.

Fiere dello Svapo 2023: 3 eventi da non perdere in Italia

Tra esposizioni internazionali ed eventi dedicati alla ricerca e sviluppo, ecco 3 Fiere dello Svapo nostrane da non perdere nel 2023.

Nuova Zelanda: niente sigarette a chi è nato dopo il 2008, sì allo svapo

Niente tabacco in Nuova zelanda per i nati dopo il 2008. Sanzioni severissime per i trasgressori, sigarette elettroniche escluse dalla manovra.

Aromi natalizi: 7 liquidi per sigaretta elettronica da svapare questo Natale

Per rendere unica l’atmosfera festiva, non c’è niente di meglio di una selezione di eliquid natalizi! Ecco i migliori da gustare in occasione del Natale 2022.

Svapo e tasse: l’UE propone di tassare le ecigarette alla stessa maniera delle classiche bionde

Svapo e tasse: analizziamo la recente proposta di modifica della normativa sulla tassazione del tabacco. Ecigarettes e riscaldatori ne verrebbero pesantemente colpiti.

Aumento sigarette 2023: crescono le accise sui prodotti del tabacco

Aumenta di 20 centesimi il costo di ogni singolo pacchetto di sigarette, mentre le tassazioni sulle sigarette elettroniche rimangono invariate.